CONDIZIONI DEL CONTRATTO E ALTRE COMUNICAZIONI IMPORTANTI

 

CONDIZIONI DEL CONTRATTO E ALTRE COMUNICAZIONI IMPORTANTI


SI INFORMANO I PASSEGGERI DEI VOLI CHE HANNO COME DESTINAZIONE FINALE UN PAESE DIVERSO DA QUELLO DI PARTENZA O CHE VI FANNO SCALO, CHE POTREBBERO ESSERE APPLICATI ALL'INTERO VIAGGIO O A QUALUNQUE PARTE DI ESSO EFFETTUATA ALL'INTERNO DI UN PAESE, TRATTATI INTERNAZIONALI CONOSCIUTI CON IL NOME DI CONVENZIONE DI MONTREAL O LA PRECEDENTE CONVENZIONE DI VARSAVIA E SUCCESSIVE MODIFICHE (IL SISTEMA DELLA CONVENZIONE DI VARSAVIA). PER TALI PASSEGGERI, IL TRATTATO APPLICABILE E I CONTRATTI SPECIALI DI TRASPORTO AEREO ASSOCIATI A CIASCUNA TARIFFA APPLICABILE DISCIPLINANO E POSSONO LIMITARE LA RESPONSABILITÀ DEL VETTORE.


INFORMATIVA sulle limitazioni di responsabilità


La Convenzione di Montreal o il sistema della Convenzione di Varsavia, che disciplinano e possono limitare la responsabilità dei vettori aerei in caso di morte o lesioni del passeggero, smarrimento o danneggiamento del bagaglio e ritardi, potrebbero essere applicabili al viaggio.
Nei casi in cui si applica la Convenzione di Montreal, le limitazioni di responsabilità sono le seguenti:
1. nessun limite finanziario in caso di morte o lesioni del passeggero;
2. in caso di distruzione, smarrimento, danni o ritardato arrivo del bagaglio, 1.131 Diritti Speciali di Prelievo (circa 1.200 euro o 1.800 dollari statunitensi) per passeggero nella maggior parte dei casi;
3. per danni causati da ritardi del volo, 4.694 Diritti Speciali di Prelievo (circa 5.000 euro o 7.500 dollari statunitensi) per passeggero nella maggior parte dei casi.

Il Regolamento CE N. 889/2002 impone ai vettori della Comunità europea di applicare i limiti previsti dalle disposizioni della Convenzione di Montreal al trasporto aereo di passeggeri e bagagli. Anche molti vettori extraeuropei hanno scelto di applicare tali limiti al trasporto di passeggeri e bagagli.
Nei casi in cui si applica il sistema della Convenzione di Varsavia, le limitazioni di responsabilità sono le seguenti:
  1. 1. 16.600 Diritti Speciali di Prelievo (circa 20.000 euro o 20.000 dollari statunitensi) in caso di morte o lesioni del passeggero laddove si applichi alla Convenzione il Protocollo dell’Aia oppure 8.300 Diritti Speciali di Prelievo (circa 10.000 euro o 10.000 dollari statunitensi) qualora si applichi solo la Convenzione di Varsavia. Molti vettori hanno scelto volontariamente di rinunciare interamente a tali limiti. Le normative statunitensi prevedono che per i viaggi da o per gli Stati Uniti o con scalo programmato negli Stati Uniti, il limite non possa essere inferiore a 75.000 dollari statunitensi.
  2. 2. 17 Diritti Speciali di Prelievo (circa 20 euro o 20 dollari statunitensi) al kg in caso di danneggiamento, smarrimento o ritardi del bagaglio da imbarcare e 332 Diritti Speciali di Prelievo (circa 400 euro o 400 dollari statunitensi) per il bagaglio non registrato.
  3. 3. Il vettore potrà inoltre essere responsabile per danni causati da ritardi dei voli.


Ulteriori informazioni sui limiti applicabili al proprio viaggio possono essere ottenute dal vettore. Nel caso in cui il viaggio preveda voli operati da vettori diversi, si consiglia di contattare i singoli vettori per ricevere informazioni sulle limitazioni di responsabilità applicabili.


Indipendentemente dalla Convenzione applicabile al viaggio, il passeggero potrà beneficiare di un limite di responsabilità maggiore in caso di smarrimento, danneggiamento o ritardo del bagaglio, effettuando una speciale dichiarazione sul valore del bagaglio al momento del check-in e pagando l’eventuale supplemento. In alternativa, laddove il valore del bagaglio superi i limiti di responsabilità applicabili, si consiglia di assicurarlo integralmente prima del viaggio.


Termini per la presentazione dei ricorsi: eventuali ricorsi in tribunale per richieste di risarcimento danni dovranno essere presentati entro due anni dalla data di arrivo dell’aeromobile o dalla data in cui l’aeromobile avrebbe dovuto essere arrivato.
Richieste di risarcimento bagagli: in caso di danni, è necessario inviare al vettore una comunicazione scritta entro 7 giorni dal ricevimento del bagaglio da imbarcare o entro 21 giorni dalla data in cui il bagaglio è stato riconsegnato al passeggero, in caso di danni.


Informativa sulle condizioni di contratto incorporate mediante rinvio


1. Il contratto di trasporto aereo tra il passeggero e il vettore che opera il volo internazionale, nazionale o una tratta nazionale di un viaggio internazionale, è subordinato alla presente informativa; a qualunque avviso o ricevuta del vettore; e ai singoli termini e condizioni (le Condizioni) del vettore, alle relative norme, ai regolamenti e alle politiche (le Normative) del vettore e alle tariffe applicabili.

2. Laddove il trasporto sia operato da più di un vettore, a ciascun vettore potrebbero applicarsi Condizioni, Normative e tariffe applicabili diverse.

3. Con la presente informativa, le Condizioni, i Regolamenti e le tariffe applicabili di ciascun vettore sono incorporati mediante rinvio nel contratto di trasporto del passeggero e sono considerati parte di esso.

4. Le Condizioni, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, possono includere:
 • condizioni e limitazioni della responsabilità del vettore per lesioni o morte del passeggero;
 • condizioni e limitazioni della responsabilità del vettore per smarrimento, danneggiamento o ritardi di merci e bagagli, anche fragili e deperibili;
 • norme che riguardano la dichiarazione del valore superiore del bagaglio e il pagamento dell’eventuale supplemento;
 • applicazione delle Condizioni e delle limitazioni di responsabilità del vettore agli atti compiuti da agenti, dipendenti e rappresentanti del vettore, inclusi i soggetti che forniscono equipaggiamenti o servizi al vettore;
 • limitazioni relative alle richieste di risarcimento, inclusi i termini entro cui il passeggero può presentare tali richieste o agire legalmente contro il vettore;
 • regole riguardanti riconferme o prenotazioni, orari del check-in, utilizzo, durata e validità dei servizi di trasporto aereo e diritto del vettore di negare l’imbarco;
• diritti e limitazioni di responsabilità del vettore in caso di ritardi o mancata effettuazione di un servizio, incluse modifiche allo schedulato, sostituzione con vettori o aeromobili alternativi e cambi di itinerario e, laddove previsto dalla legge applicabile, l’obbligo del vettore di notificare al passeggero qual è il vettore che opera il volo o qual è l’aeromobile sostituito.
 • diritto del vettore di negare il trasporto ai passeggeri che non rispettano le leggi applicabili o che non esibiscono tutti i documenti di viaggio necessari.

5. Presso le biglietterie del vettore, è possibile ottenere ulteriori informazioni sul contratto di trasporto aereo e su come richiederne una copia. Tali informazioni sono disponibili sui siti Web di molti vettori aerei. Laddove previsto dalla legge vigente, il passeggero ha il diritto di prendere visione dell’intero testo del contratto di trasporto aereo presso l’aeroporto del vettore o i suoi uffici vendite e di riceverne, su richiesta, una copia gratuita dal vettore per posta o tramite diverso servizio di spedizione.

6. I vettori che vendono servizi di trasporto aereo o che accettano i bagagli specificando che vengono trasportati da un altro vettore, sono autorizzati a farlo unicamente in quanto agenti dell’altro vettore.


I PASSEGGERI CHE NON DISPONGONO DI TUTTI I DOCUMENTI DI VIAGGIO NECESSARI, QUALI PASSAPORTO E VISTO, NON POSSONO VIAGGIARE.


I GOVERNI POSSONO RICHIEDERE DI FORNIRE INFORMAZIONI SUI DATI DEI PASSEGGERI O DI CONSENTIRE L'ACCESSO AD ESSE.



IMBARCO NEGATO:  poiché i voli possono essere in overbooking, esiste una minima possibilità che il posto del passeggero non sia disponibile sul volo anche se questo dispone di una conferma di prenotazione. Nella maggior parte dei casi, qualora l’imbarco venga negato involontariamente, il passeggero ha diritto a un risarcimento. Laddove previsto dalla legge vigente, il vettore è tenuto a chiedere se ci sono volontari prima di negare involontariamente l’imbarco a qualunque passeggero. Verificare con il proprio vettore il regolamento completo sulla compensazione per negato imbarco e le priorità di imbarco.


BAGAGLI:  per alcuni tipi di articoli è possibile dichiarare il valore eccedente. I vettori possono applicare norme speciali per gli articoli fragili, di valori o deperibili. Verificare con il proprio vettore.  Bagaglio da imbarcare:  i vettori possono prevedere una franchigia bagaglio gratuita per il bagaglio da imbarcare, che viene stabilita dal singolo vettore e che può variare in base alla classe di viaggio e/o all’itinerario. L’eccedenza bagaglio rispetto alla franchigia consentita può prevedere il pagamento di un supplemento. Verificare con il proprio vettore.  Bagaglio a mano (non registrato):  i vettori possono prevedere una franchigia bagaglio gratuita per il bagaglio a mano, che viene stabilita dal singolo vettore e che può variare in base alla classe di viaggio, all’itinerario e/o al tipo di aeromobile. Si raccomanda di limitare al minimo il bagaglio a mano. Verificare con il proprio vettore. Se il trasporto aereo viene effettuato con più di un vettore, ciascun vettore potrebbe applicare normative diverse sui bagagli (sia per il bagaglio da imbarcare che per quello a mano).  LIMITAZIONI SPECIALI DI RESPONSABILITÀ BAGAGLI PER I VIAGGI NEGLI STATI UNITI:  per i voli nazionali che collegano esclusivamente destinazioni all’interno degli Stati Uniti, le leggi federali prevedono che il limite per la responsabilità bagagli del vettore sia almeno di 3.300,00 dollari statunitensi per passeggero o l’importo attualmente previsto dal Titolo 14 del Code of Federal Regulations statunitense 254.5.


ORARI DEL CHECK-IN.  L’orario indicato sul biglietto o sull’itinerario/ricevuta è l'orario di partenza dell'aeromobile. L’orario di partenza del volo differisce dall’orario del check-in o da quello dell’imbarco. Il vettore può rifiutarsi di trasportare un passeggero in ritardo. L’orario del check-in, così come comunicato dal vettore, costituisce il tempo limite entro il quale i passeggeri possono essere accettati per il viaggio, mentre l’orario di imbarco, così come indicato dal vettore, costituisce il tempo limite entro il quale i passeggeri devono presentarsi all’imbarco.


MERCI PERICOLOSE (MATERIALI PERICOLOSI). Per ragioni di sicurezza, le merci pericolose non possono essere trasportate nel bagaglio da imbarcare o in quello a mano (non registrato), salvo laddove specificamente consentito. Le merci pericolose includono, a titolo esemplificativo ma non esaustivo: gas compressi, agenti corrosivi, esplosivi, liquidi e solidi infiammabili, materiali radioattivi, materiali ossidanti, veleni, sostanze infettive e valigette con dispositivi di allarme installati. Per ragioni di sicurezza potrebbero essere applicate altre restrizioni. Verificare con il proprio vettore.


MERCI PERICOLOSE

Non trasportare in valigia o portare a bordo gli oggetti indicati nella seguente immagine senza contattare il vettore.


NON METTETE IN PERICOLO LA VOSTRA SICUREZZA E QUELLA DEGLI ALTRI PASSEGGERI.


21 maggio 2014